1 Matching Annotations
  1. Feb 2017
    1. un oggetto di culto, una specie di santo della letteratura come prima di lui erano stati Hemingway e Salinger: cosa paradossale, per uno scrittore che costruì la sua opera – e in particolare Infinite Jest – proprio per scardinare la centralità dell’autore e impedire alla letteratura di ridursi a un soliloquio dell’ego.

      Si certo, però se teniamo conto del fatto che ogni "tentativo di scardinare"è stato scritto effettivamente da un solo autore, si può anche vedere l'opera come un soliloquio molto creativo, uno sforzo immaginativo immane che però trova il suo fulcro nella centralità del genio di Wallace, che riesce a catturare il caos che inizia ad emergere intorno, ma fallisce nel dargli uno sguardo chiaro. Se ne fa travolgere.